Crea sito
 

nov
05

“La veste ceramica” IV Triennale della ceramica contemporanea

La veste ceramica

IV Triennale della ceramica contemporanea

E’ stata inaugurata giovedì 28 ottobre, alle 18,00, nella Sala delle Colonne del Museo Atestino di EsteUna veste ceramica”, la quarta edizione della Triennale della ceramica contemporanea. L’evento presentato a palazzo Santo Stefano dall’assessore provinciale alla Cultura e all’Identità veneta Leandro Comacchio, dal sindaco di Este Giancarlo Piva e dalla curatrice Federica Marangoni mira ad un progetto ambizioso: realizzare un percorso urbano d’arte pubblica. Leggi tutto »

nov
05

La ceramica tra Faenza e Ravenna

La ceramica tra
Faenza e Ravenna

Mostra mercato

E’ stata inaugurata, venerdì 22 ottobre 2010, alle 10.30, presso la Biblioteca Oriani di Ravenna, la Mostra Mercato “La ceramica tra Faenza e Ravenna”. L’esposizione coniuga il momento espositivo con la possibilità della vendita diretta al pubblico. Un’occasione importante per le imprese del settore di entrare in contatto con i ravennati e i turisti in uno degli ambienti più suggestivi della città. Partecipano all’iniziativa 12 ceramisti provenienti da tutta la provincia di Ravenna. Leggi tutto »

nov
05

CoBrA e l’Italia

CoBrA e l’Italia 

Galleria nazionale d’arte
moderna e contemporanea

Roma

4 novembre 2010 – 13 febbraio 2011

CoBrA e l'ItaliaIl 3 novembre 2010 si inaugura a Roma la mostra CoBrA e l’Italia, realizzata dalla Soprintendenza alla Galleria nazionale d’arte moderna in collaborazione con l’Ambasciata del Belgio e l’Academia Belgica.
L’iniziativa coincide con il semestre di presidenza belga dell’Unione europea e trae spunto anche dalla vicinanza fra la Galleria nazionale d’arte moderna e le Accademie di Belgio, Olanda e Danimarca, i tre paesi dai quali provenivano gli artisti e i poeti che, nel 1948, avevano scelto come nome del loro gruppo l’acronimo formato dalle iniziali delle città di Copenaghen, Bruxelles e Amsterdam. Leggi tutto »

nov
05

Museo della ceramica di Mondovì

Museo della Ceramica

Mondovì CN

Palazzo Fauzone di Germagnano

Inaugurazione
12 dicembre 2010

Museo della ceramica di Mondovì
Galletto di Mondovì

Apre al pubblico il 12 dicembre all’interno del prestigioso Palazzo Fauzone di Germagnano, nel rione Piazza a Mondovi, il Museo della Ceramica diretto dall’esperta Christiana Fissore, autrice de “La ceramica a Mondovì nell’Ottocento”.

Il museo nasce dalla collaborazione tra il Comune di Mondovì e la Fondazione Museo della Ceramica “Vecchia Mondovì, attualmente presieduta da Guido Neppi Modona, nipote di Marco Levi, il Museo è stato realizzato grazie ai contributi del Ministero dei Beni Culturali, della Regione Piemonte, della Compagnia di San Paolo, delle Fondazioni della Cassa di Risparmio di Cuneo e della Cassa di Risparmio di Torino. Leggi tutto »

nov
04

Il Bianco a tavola – La Maiolica italiana tra il 1500 e il 1600 – Musei Capitolini

Il “bianco” a tavola

La maiolica italiana tra 1500 e 1600

Musei Capitolini – Roma

Dal 20 ottobre 2010 al 16 gennaio 2011

Il Bianco a Tavola - Musei Capitolini

Giunge finalmente ai Musei Capitolini di Roma la mostra Il “bianco” a tavola. La maiolica italiana tra 1500 e 1600, dopo aver fatto tappa in altri due istituti museali di grande prestigio, il Museo dell’Arte Ceramica di Ascoli Piceno e il Museo Internazionale delle Ceramiche Faenza, e presenta quelle maioliche “bianche e polite” tipiche di questa produzione. Leggi tutto »

nov
04

Guerrino Tramonti

Guerrino Tramonti

Faenza 1915 – 1992 

Guerrino Tramonti

Guerrino Tramonti

Guerrino Tramonti, nasce a Faenza il 30 giugno 1915. Ha esposto fin da giovanissimo come scultore a mostre regionali e nazionali: nel 1931, all età di appena sedici anni, ha ottenuto il premio “Rimini”; nel 1932 e nel 1934 il 1” premio al Concorso “Rubicon e” della città di Rimini. Poco più che ventenne, nel 1938, viene premiato al 1° Concorso Nazionale della Ceramica indetto dalla città di Faenza.
In tale manifestazione viene apprezzata “la sintetica schiettezza di certe figure”, un gruppo di opere in terracotta e smalti eseguite ad Albissola nella “Casa dell’Arte”, dove per un anno circa Tramonti si era trasferito ad operare come modellatore.
Una “testa di giovinetta” che dal concorso, passò alle raccolte del Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza e che andò distrutta durante l’ultimo conflitto mondiale.

Nel corso degli anni e decenni successivi, sino alla fine degli anni sessanta quando terminerà in pratica di fare ceramica per dedicarsi alla pittura, ha ottenuto una serie di riconoscimenti fra cui due premi “Faenza” nel 1952 (con opere realizzate in collaborazione con Antonio Scordia) e nel 1955 (ex-equo con Carlo Negri).

Nel 1951 è insegnante di plastica alla Scuola d Arte di Civita Castellana, centro ceramico alle porte di Roma, dove, anche per l’amicizia con Franco Gentilini con il quale a Faenza aveva avuto rapporti sin dall’adolescenza, frequenta i migliori ambienti artistico-culturali della capitale.
Nel 1956 l’editore romano De Luca gli pubblica una monografia con presentazione di Leonardo Sinisgalli, nella collana “Artisti di oggi”.

Nel 1953 è nominato direttore della Scuola d’Arte per la Ceramica di Castelli d’Abruzzo; nel 1958 della Scuola d’Arte di Cagli; nel 1959 dell’Istituto Statale d Arte di Forlì fino alla fine degli anni sessanta, per assumere infine – senza per altro esercitarla – la direzione dell’Istituto d’Arte per la Ceramica di Nove di Bassano con cui termina nei primi anni Settanta la carriera scolastica.

Guerrino Tramonti, che Arturo Martini invitò nel 1934 a seguirlo senza esito nel suo studio di Milano dopo averlo premiato al “Rubiconde”, tiene a considerarsi autodidatta per quanto, nella seconda metà degli anni venti, abbia frequentato la Regia Scuola di Ceramica dove, tuttavia, tiene a precisare di avere imparato a conoscere i colori da un maestro quale fu il ceramista faentino Anselmo Bucci.

Guerrino Tramonti muore nel 1992 a Faenza, sua città natale.

Fonte: www.tramontiguerrino.it

nov
04

Guerrino Tramonti – Maioliche e Gres

Guerrino Tramonti

Maioliche e Gres

Torino

Galleria Terre d’arte

Guerrino Tramonti - Ceramica e Gres

Guerrino Tramonti

La Galleria Terre d’Arte vuole rendere omaggio ad un grande Maestro della ceramica faentina; Guerrino Tramonti (Faenza 1915-1992), con una retrospettiva che segue quella conclusasi il 30 settembre presso la Casa natale di Raffaello ad Urbino.

Guerrino Tramonti si è formato nella Regia scuola di ceramica faentina, in giovanissima età, Guerrino Tramonti frequenta Franco Gentilini e Arturo Martini abbracciando a pieno i tre filoni espressivi della Pittura, della Scultura e della decorazione in Maiolica Leggi tutto »

ott
30

Festa Raku – Urbino

Festa Raku

XIII Edizione

Urbino

30 – 31 Ottobre e 1 novembre 2010 

 

Festa Raku - UrbinoLa tredicesima edizione della Festa Raku si apre con alcune novità : la partecipazione all’evento di una delegazione di giovani ceramisti croati e il seminario dedicato alle scuole tenuto dagli artisti Tomica Grubisa, Mladen Ivančić in collaborazione con l’artista Roberto Aiudi. Il tema dell’incontro “Dallo Scultore alla scultura” intende ricostruire il percorso creativo dell’Opera d’arte partendo dagli artefici.  Tale contesto coinvolge naturalmente l’autore dell’opera e la sua stessa storia,  i documenti da egli prodotti durante le fasi di realizzazione; quindi il pubblico di appassionati, studiosi, giovani, studenti, ceramisti, etc. che fruiscono dell’opera d’arte. Leggi tutto »

ott
29

Vetrine d’Artista – Margherita Piumatti

Vetrine d’Artista

Personale di

Margherita Piumatti

Savona

Margherita Piumatti - Vetrine d'Artista

Primavera nell'aria

Il programma 2010 relativo allo svolgimento dell’iniziativa denominata “Vetrine d’Artista”, allocata presso due vetrine della sede centrale della Cassa di Risparmio di Savona, gentilmente concesse, riscuote sempre un notevole successo di pubblico e di critica vista la formula di alternanza tra “omaggi” a grandi Maestri della pittura del Novecento e voci contemporanee. In tale ottica s’inserisce Margherita PIUMATTI.

 

Leggi tutto »

ott
22

Concorso Nazionale Presepi “Città di Gualdo Tadino”

CONCORSO NAZIONALE DEI PRESEPI
CITTÀ DI GUALDO TADINO

II edizione

Dal 11 dicembre 2010 al 8 gennaio 2011

Per il secondo anno consecutivo il Comune di Gualdo Tadino, in collaborazione con il Polo Museale della Città, bandisce la “Mostra Concorso Nazionale dei Presepi”. L’iniziativa, che nella sua prima edizione aveva ottenuto un notevole successo, è rivolta a singoli appassionati, gruppi, associazioni, scuole, artisti ed anche artigiani specializzati di tutta Italia.  La partecipazione al concorso è gratuita e prevede tre categorie:

TRADIZIONALE: presepi realizzati da singoli appassionati, gruppi, associazioni e tutti coloro che sono interessati all’iniziativa e che vogliono esprimere la loro creatività attraverso statuine, ambienti, luoghi e atmosfere che rappresentano il presepe nell’iconografia scenografica più classica, così come è giunto fino a noi dalla tradizione (presepi unici, misura massima di base cm 70×70).

AUTORE: presepi realizzati da un singolo artista o più artisti che si vogliano cimentare in una rappresentazione “originale” e “liberamente” interpretata della natività sia in pittura che scultura su qualsiasi supporto e materiale, attraverso un manufatto realizzato con una gamma possibile di diverse tecniche, tra le quali ceramica, acquaforte, intaglio, intarsio, incisione, graffito, mosaico, miniatura e quant’altro (sculture, misura massima cm 70×70; pitture, misura massima cm 80×100).

STUDENTE: riservato alle scuole primarie, secondarie di I grado e secondarie di II grado di tutta Italia. Il lavoro può essere presentato dalla classe nella sua totalità, da uno studente o da un gruppo di studenti appartenenti a classi diverse dello stesso istituto o ente (presepi unici, misura massima di base cm 70×70). Leggi tutto »

Post precedenti «

» Post successivi